UN CONNUBIO TRA MODERNITÀ E TRADIZIONE

Nasce al Poggiolo di Pieve a Maiano un modello di azienda agricola moderna, un microcosmo che racchiude tematiche agro-zootecniche a sfondo biologico interagenti con elementi appartenenti alla green economy.

Il progetto si muove nella consapevolezza che la crescita aziendale può solo avvenire nell’ambito di un’ampia soddisfazione dei clienti e di un vasto sviluppo e miglioramento delle condizioni generali di vita dei nostri operatori e del mondo agricolo in generale.

Il Poggiolo è un’azienda concepita affinché sussista un equilibrio sostenibile fra diversi progetti:

  • la produzione, promozione e lo sviluppo commerciale di prodotti locali in regime biologico
  • il salvataggio e il recupero  produttivo “controllato” di pregiate razze autoctone di specie animali destinate all’estinzione;
  • l’accesso e l’espansione dei sistemi di certificazione del prodotto di qualità e sua tracciabilità,
  • lo sfruttamento a pieno delle potenzialità dell’energia rinnovabile;
  • la presa di coscienza del valore  ambientale della zona e la necessità di valorizzare i fabbricati di notevole valore storico architettonico che hanno dato origine al toponimo.

L’azienda si sta sviluppando nel settore zootecnico per mezzo della produzione di bovini riproduttori selezionati (oltre che di carne chianina biologica di qualità superiore) appartenenti a due razze diverse: la razza Chianina e la razza  Limousine.

A breve sarà avviata anche l’attività di allevamento avicolo nel ramo del Pollo del Valdarno (razza autoctona), mentre già scorrazza al prato Fiocco, il nostro giovane cavallo molto docile e mansueto.

Al reddito agricolo ed a quello zootecnico è affiancato quello prodotto dalle energie rinnovabili, nella concezione moderna di azienda agricola e nella convinzione che questo modo di fare impresa, oltre a portare un ottimo reddito operativo netto, contribuisca al miglioramento della qualità della vita delle persone che compongono l’intera comunità.

Oltre all’approvvigionamento della fienagione per i capi bovini, è previsto l’espletamento di colture ortive od in concomitanza  la sperimentazione di colture volte alla produzione di essenze pregiate.

Tutta l’azienda è integrata nel regime biologico, quasi a sottolineare il connubio tra modernità e tradizione. Il futuro ci vedrà confluire anche nel settore terziario, inteso non solo come sviluppo commerciale dei prodotti, ma anche in riferimento alla ricettività legata al turismo locale, sfruttando i fabbricati già presenti in azienda.